Domenico Mancini (violino)

                                                                                                                                

Si è diplomato brillantemente sotto la guida del M° Mario Ferraris (già primo violino alla Scala di Milano) presso l’Istituto Musicale Pareggiato “G. Braga” di Teramo e parallelamente ha compiuto gli studi universitari all'Università “G. D'Annunzio” di Chieti dove si è laureato in Filosofia con una Tesi in Estetica della musica.

Si è esibito in vari concorsi nazionali, tra cui il IV Concorso Nazionale di Musica “Città di Monopoli” ottenendo il 2° posto; il 1° premio assoluto nel I Concorso Musicale Nazionale “Città di Civita d’Antino” nonché il 1° premio nella sezione “Filologica Archi” l’anno seguente.

Ha partecipato a vari corsi: XIII Corso Internazionale di interpretazione musicale (violino barocco) di Norcia; Stage di Filologia musicale presso l’Accademia Musicale Pescarese, ecc..

Ha collaborato e collabora con varie formazioni orchestrali come la Kinder Orchestra, Orchestra Sinfonica Giovanile “G.Rossini”, I Musici Rovetani, L’Aquila Ensemble, Synfonia Cantorum, Orchestra Filologica Giovanile “A.Corelli”, Quintetto Partenopeo, Eufonia, Orchestra Sinfonica “M. Nascimbene”, “I Sinfonici”, l’ “Alma de Tango Ensemble”, Orchestra dell’Ateneo D’Annunzio di Chieti, i “Discanto”, “Musicomix Orchestra”, “I Solisti Aquilani” , Orchestra Sinfonica Pescarese, l’ensemble medievale “Stella Nova” in cui suona la viella, ecc.

Componente del “Laboratorio di formazione orchestrale” del teatro Marrucino di Chieti dal 1998 al 2000, con il quale ha partecipato alla realizzazione della prima assoluta dell’ opera del compositore bresciano Isidoro Capitanio “Pasqua Fiorentina”. Con la stessa orchestra ha suonato nel Concerto Ufficiale in occasione della Beatificazione di Padre Pio da Pietrelcina la “Missa de Beatificatione” composta dal M° Sergio Rendine, trasmessa in mondovisione che vedeva la partecipazione di artisti quali Massimo Dapporto, Gaia De Laurentis, Maria Rosaria Omaggio e il tenore Jose’ Carreras.

Nell’aprile 2000 alla Prima esecuzione assoluta della “Passio et Resurrectio” cantata composta dal M° Rendine per il Giubileo pasquale che vedeva la partecipazione, tra gli altri, di Enzo Gragnianiello.

Nell’estate 2000 ha suonato come solista con la “Western Washington University” (Bellingham, USA) in tournée in Abruzzo.

Nell’autunno 2001 ha preso parte alla stagione sinfonica dell’orchestra del Conservatorio di musica “Nicolò Paganini” di Genova  suonando con artisti di fama internazionale quali Karl Martin, Piero Bellugi, Anthony Flint (spalla dell’orchestra della Svizzera italiana), Mario Trabucco (già spalla dell’orchestra  Carlo Felice di Genova), Giulio Franzetti (già spalla del Teatro alla Scala di Milano) e Ruggero Ricci, considerato come uno dei più grandi violinisti e interpreti paganiniani del ‘900.

Nel maggio 2002 con la stessa orchestra ha suonato per la stagione lirica l’opera di W.A.Mozart  “ La finta giardiniera ”.

 

Ha suonato con l’Orchestra Giovanile abruzzese per la prima esecuzione in tempi moderni de “La Sunamitide” melodramma sacro di Francesco Masciangelo, compositore abruzzese, diretto da Donato Renzetti.

Nell’estate 2003 ha preso parte alla tournée italiana di Claudio Baglioni (suonando tra gli altri con Bocelli, la Pausini, Morandi, Zero ecc) e nel 2005 collabora con Antonella Ruggiero.

Con l'Orchestra del Teatro Marrucino di Chieti ha suonato al “Concerto per  la vita e per la pace” tenutosi a Gerusalemme e Betlemme in occasione del Natale 2003, nonchè per il concerto di solidarietà per le vittime dello Tsunami nel dicembre 2004.

Per il Concerto di Gala per i 50 anni del compositore Sergio Rendine ha suonato, tra gli altri, con Pavel Berman, Michele Campanella e Katia Ricciarelli.

Per la stagione teatrale 2006/07 ha preso parte alla tournèe teatrale (più di 60 repliche) del Don Chisciotte “frammenti di un discorso teatrale” con la regia di Maurizio Scaparro e musiche di Eugenio Bennato.

Nel 2008 ha partecipato nelle vesti di violinista e fisarmonicista alla tournèe dei Discanto in America esibendosi in diversi stati, in particolar modo nelle città di New York, Philadelphia e Boston. Con lo stesso gruppo nel 2009 in Francia.

Con i Solisti Aquilani si è esibito per i capi di Stato al G8 svoltosi a L’Aquila (Luglio 2009).

Nello stesso mese con l’Orchestra sinfonica di Pescara ha accompagnato il Concerto di George Benson nell’ambito di Pescara Jazz 2009; l’anno dopo nello stesso festival ha suonato con uno dei più importanti violinisti jazz: Florin Niculescu.  

Con la “Filarmonica Aquilana” (tutte le istituzioni musicali aquilane per la prima volta insieme sotto la stessa bacchetta) ha preso parte al concerto fortemente voluto e diretto da Riccardo Muti (settembre 2009).

 

Da qualche anno ha intrapreso lo studio della letteratura musicale popolare europea e non, in particolar modo la musica dell'europa dell'est, intraprendendo viaggi in Romania e Ungheria suonando e approfondendo la conoscenza della musica romanì e Klezmer; senza trascurare il jazz, la musica leggera e lo studio dell'improvvisazione applicata al violino. Ha partecipato nell’estate 2007 al work-stile tenuto da Aleksey Igudesman (Fondazione Musicale Santa Cecilia - Portogruaro VE) sul violino nella world music (Indiana, Klezmer, Gypsy, Latina ecc.) esibendosi, tra gli altri, con Roby Lakatos (l’archetto del diavolo, il re dei violinisti Gypsy), Pavel Vernikov, Roman Yanoska e Moni Ovadia.

Nel 2010 in Olanda con il violinista Tim Kliphuis (considerato uno dei più grandi interpreti di Grappelli) ha partecipato al Django/Grappelli Camp, un workshop sullo stile del grande violinista Stephane Grappelli.

 

Nel Marzo del 2015 ha partecipato al Seminario di Musica Klezmer tenuto da Gabriele Coen, svoltosi al Conservatorio di Milano “G. Verdi” 

Si è esibito in Francia, Germania, Israele, Romania, Ungheria, Canada, Danimarca, Stati Uniti, Svizzera italiana, Belgio, Olanda, Spagna.

 

Con i Taraf de Gadjo oltre 200 esibizioni, tra le più importanti ricordiamo:

4 settembre 2008 - Festival Klezmer, Ancona;

23 Luglio 2009 - Festival Gypsy-Klezmer, Pinerolo (TO) , unico nel suo genere in Italia;

4 Marzo 2012 al Teatro Valle, Roma;

19 Ottobre 2012 esibizione negli studi RAI di Roma per un concerto/intervista dal vivo durante la trasmissione radiofonica di Radio3 Suite ("La stanza della musica");

6 Agosto 2013 al prestigioso Festival Jazz di Villa Celimontana (Roma) nella rassegna dedicata a Django Reinhardt (in cartellone insieme a Stochelo Rosenberg e Gismo Graf). 

9 Ottobre 2013 All’Auditorium “Parco della Musica”, Roma.

Roby Lakatos

   Roby Lakatos

 

   B. Lagrene & Trio Rosemberg

   Tim Kliphuis

   Moni Ovadia

   Taraf de haidouks

   Florin Niculescu